Comunità cristiana e corpi intermedi in tempo di crisi

Versione stampabileVersione stampabile
comunicato stampa seminario 11/10/2014

"I corpi intermedi ridiventino i combattenti in prima linea per ritessere e ricostituire un nuovo tessuto connettivo per una nuova società". Con questo slogan Simona Loperte, segretaria Nazionale del Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (MLAC) ha sintetizzato il convegno "Comunità cristiana e corpi intermedi in tempo di crisi" svoltosi sabato 11 Ottobre a Roma, presso la Domus Pacis, organizzato dal MLAC. La riflessione è stata alimentata da diversi attori, da Gianni Marsico di Caritas Italiana che ha riportato la gravità della situazione dei poveri nel nostro Paese, all'Onorevole Edoardo Patriarca, parlamentare impegnato da anni nel terzo settore e nel mondo del volontariato e da Jonny Dotti, già presidente di Welfare Italia che ha invitato le comunità ad avere maggiore coraggio nell'intraprendere nuove modalità di impegno e di presenza sui territori. Il presidente nazionale di Azione Cattolica, Matteo Truffelli ha posto l'accento sull'importante compito di tessere relazioni negli ambienti associativi e nella società dove rischia di prendere il sopravvento uno sfrenato individualismo, già denunciato più volte da Papa Francesco.

Il convegno è stato preceduto da una riflessione di Mons Longoni, direttore nazionale dell'ufficio nazionale per i problemi dal lavoro che ha svolto una riflessione sul tema della sussidiarietà alla luce della Dottrina sociale della chiesa e con gli stimoli forniti dal pensiero conciliare. Il seminario di studi ha rappresentato uno degli incontri propedeutici al Convegno nazionale dell'Ufficio di Pastorale del lavoro che si terrà Salerno dal prossimo 24 Ottobre sul tema delle periferie del lavoro.