XVI Congresso MLAC 2017

Versione stampabileVersione stampabile

 

“Il problema numero uno del Paese resta il lavoro..Nonostante l’aumento degli occupati, sono ancora troppe le persone a cui il lavoro manca da tempo, o non è sufficiente per assicurare una vita dignitosa…Combattere la disoccupazione e, con essa, la povertà di tante famiglie è un obiettivo da perseguire con decisione. Questo è il primo orizzonte del bene comune” (Messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Palazzo del Quirinale 31 dicembre 2016)

Carissimi,
dal 31 marzo al 2 aprile si svolgerà a Lamezia Terme (CZ) il XVI Congresso Nazionale del MLAC.
In questo triennio il Movimento è stato impegnato in un processo di discernimento dell’attuale situazione del mondo del lavoro, caratterizzata da una crisi profonda che non è solo povertà di mezzi ma soprattutto carenza di fini. Tante sono state le iniziative attraverso cui si è cercato di implementare una innovativa pastorale sociale, che in un processo di umanizzazione del lavoro , è finalizzata a garantire una vita degna mediante il lavoro per tutti. Ciò attraverso la difesa del valore fondante del lavoro per la persona, la famiglia, la società, lo sviluppo dei popoli, la pace e ponendo le basi di una cultura del lavoro personalista, comunitaria ed aperta alla Trascendenza (Laborem Exercens). Nel cammino congressuale, che vede già impegnati i nostri gruppi diocesani, abbiamo voluto fare nostra la sfida del lavoro dignitoso‐libero, creativo, partecipativo e solidale. Le Feste di San Giuseppe ci restituiranno un fotoracconto di tale lavoro, sia denunciando le situazioni di sfruttamento sia enfatizzando ciò che di buono già esiste nei nostri territori, le veglie del I maggio ci inviteranno a pregare per esso e ,attraverso il campo nazionale, ci prepareremo a vivere il nostro seminario di studio il 7 ottobre, Giornata Mondiale del Lavoro Dignitoso.
In tale prospettiva, l’occasione del Congresso Nazionale è di prioritaria importanza per incontrarci, riflettere e progettare insieme come fare nostra la sfida del Lavoro dignitoso in Italia, ampliando l’orizzonte all’intera Europa, attraverso la partecipazione di Manolo Copè del Coordinamento Europeo dei Movimenti dei Lavoratori Cristiani. Le elezioni dei nuovi responsabili del MLAC decreteranno a chi affidare questa coraggiosa sfida!
Vi aspettiamo numerosi!