Work in project

Versione stampabileVersione stampabile

Titolo: Work in project
Gruppo Proponente: Accademia Ducale centro studi musicali

 

Descrizione:

“Work in project” si pone l’obiettivo di formare delle professionalità nel campo della progettazione, attraverso un percorso utile ad acquisire le competenze necessarie in questo settore. Leggere e capire un bando, essere in grado di costruire un buon progetto, gestire una partnership e saper rendicontare le spese sono gli step necessari affinché quella che inizialmente era solo un’idea possa diventare un progetto ed essere, quindi, finanziata. In linea con gli obiettivi del bando, il progetto intende sviluppare una cultura del lavoro che promuova l’uomo rispettandone i tempi e gli spazi, che generi relazioni di reciprocità, favorisca l’orientamento nel lavoro, stimoli all’imprenditorialità e autoimprenditorialità, che promuova nei giovani percorsi di scoperta e valorizzazione delle proprie potenzialità e risorse, per la realizzazione personale e professionale. Tutto questo nel Sud Italia, terra ricca di grandi potenzialità, di risorse umane, giovani e meno giovani, ai quali il progetto offrirà un’occasione per poter crescere e lavorare lì dove sono nati. Troppo spesso assistiamo allo sradicamento dei giovani dalla loro terra d’origine, delusi da chi finge di interessarsi a loro e ne parla come fossero entità astratte che, però, si concretizzano alle stazioni ferroviarie e dei pullman, con le loro valigie piene di speranza in un futuro che non è qui, ma altrove. Giovani che non torneranno più, se non in visite sporadiche a Natale e alle feste comandate. Per questo è fondamentale offrire occasioni di crescita e di sviluppo a quanti decidono di restare, di investire su sé stessi, sulla loro voglia di fare e di intraprendere nel loro territorio. Ma tutto ciò non può essere improvvisato, occorre una formazione attenta ed accurata che consenta a quanti vogliono mettersi in gioco di poterlo fare nel modo adeguato. “Work in project” offrirà gli strumenti per realizzare tutto ciò, grazie ad un percorso formativo a cura di esperti nel settore della progettazione, in particolare grazie alla collaborazione con il Progetto Policoro dell’Arcidiocesi di Acerenza, che forniranno ai partecipanti il know how per scrivere e presentare una proposta progettuale efficace e di successo. Le figure così formate saranno in grado di seguire autonomamente tutte le fasi della progettazione dall’individuazione del bando, allo sviluppo dell’idea e alla stesura della proposta, fino all'implementazione e gestione del progetto in caso di aggiudicazione potranno realizzare progetti di interesse per l’intera comunità, capaci di produrre un impatto positivo sul territorio. Tutto ciò sarà possibile grazie all'Arcidiocesi di Acerenza, che metterà a disposizione i propri locali, che diventeranno spazi di coworking. Le attività si terranno ad Acerenza, sede dell’Arcidiocesi, presso il Palazzo della ex Curia, i cui uffici sono stati da poco trasferiti altrove. La riqualificazione degli spazi interni di questo edificio, situato in pieno centro storico, a due passi della Cattedrale “Santa Maria Assunta, risalente al 1100 e al Museo Diocesano, sarà anche l’occasione per rivitalizzare il centro storico e per mettere in rete questi attrattori culturali e turistici che trarrebbero vantaggio dal ripopolamento della parte più antica del paese.